Passo di San Jorio

Percorso storico che da Dongo sale fino al confine Italo-Svizzero, in corrispondenza della vecchia caserma della Guardia di Finanza, un tempo indispensabile per la lotta al contrabbando. Si pedala per buona parte su asfalto e con pendenze abbastanza regolari, con un unico strappo dopo pochi chilometri, fino alla località Bocchetta, dove si lascia la strada che diventa sterrata e alternata da regolari pendenze. Attraversate tutta la Valle Albano fino a raggiungere il confine con la Svizzera, dove una piccola fontana di acqua gelida vi aspetta. Dall’alto godetevi il silenzio a 360° del paesaggio tutto intorno.

Discesa
– Alternativa A: Forse una delle discese più difficili ed entusiasmanti dell’Alto Lago, adatta solo a veri esperti di Mountain Bike. Al rifugio il Giovo si abbandona la strada sterrata per intraprendere una mulattiera militare che attraversa Brenzeglio e porta fino a Garzeno. Nella parte iniziale si possono vedere ancora intatte le trincee usate dai militari Italiani durante la prima guerra mondiale. Adatta ai ciclisti più esperti ed adrenalinici.
– Alternativa B: Discesa molto divertente e piacevole con presenza di forti pendenze, scorrevole e sempre assolutamente all’insegna della sicurezza su strada carrozzabile al 100% in parte sterrata poi asfaltata. La fitta vegetazione è molto promiscua, da abeti a faggi a castagni, renderà il tutto molto piacevole e soddisfacente. Discesa altamente consigliata.

 

Dati percorso

Punto di partenza Dongo
Punto di arrivo Passo San Jorio
Quota minima 210 m
Quota massima 1980 m
Dislivello 1770 m
Difficoltà Impegnativo
Terreno salita 60% asfalto – 40% sterrato
Terreno discesa 50% asfalto – 50% sterrato
This entry was posted in Bike. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *